Nessuno stipendio vale la vostra salute mentale

Il nostro benessere dovrebbe essere la nostra priorità.
Ma la società in cui viviamo spesso ci porta a invertire le nostre priorità in un modo che possa compromettere seriamente la nostra qualità di vita e la nostra salute fisica, mentale ed emotiva.

Secondo, .santepubliquefrance/ sofferenze psicologiche legate al lavoro riguardavano il 3,1% nelle donne e l’1,4% negli uomini, ma altre fonti stimano queste cifre a molto di più. Secondo la classificazione internazionale delle malattie, il burnout è considerato un “fenomeno legato al lavoro”, tuttavia il lavoro non è l’unico responsabile. Nel 2004, Statistics Canada ha riferito che 800.000 Quebecers sono stati bruciati.

Con l’acalza della vita e l’accumulo di bollette, siamo sempre più preoccupati di lavorare, di guadagnare uno stipendio per sostenere noi stessi e le nostre famiglie, e per questo, molti elementi fondamentali della vita sono esclusi.

Trascorriamo molte ore ogni giorno dedicandoci a un’azienda, o lavorando per noi stessi, riducendo il nostro tempo per il pranzo, il riposo e la connessione familiare a favore del nostro lavoro e, il più delle volte, non pensiamo nemmeno a quanto possa influenzarci.

No Comments, Be The First!

Your email address will not be published.